Il mercato italiano delle auto chiude col segno + nel 2019 (+0,3% e 1.916.000 unità vendute), grazie soprattutto alla forte accelerata del mese di dicembre (+12,5%). In generale, però, il settore fa fatica a crescere. Basti considerare che il parco auto italiano è tra i più anziani in Europa. Circa un terzo delle nostre auto hanno, infatti, più di 14 anni di età.

Le buone notizie arrivano dal comparto noleggio. Il 2019 del noleggio a breve termine va in rassegna con un +4,4%. Meglio ancora fa il noleggio a lungo termine che si avvicina a quota 282.000 unità noleggiate e raggiunge una variazione positiva annua del +7,7%.

La quota di mercato del diesel scende dal 51 al 40%. A livello percentuale, cresce l’impatto delle vetture ibride/diesel (+383%). Il primato spetta nuovamente alle auto a benzina (48,7%). +2% per le immatricolazioni a metano, +7,1% per quelle a GPL. Superata quota 10mila auto elettriche nel 2019 (+111%).

Rallenta il mercato dell’usato. 320.799 i trasferimenti di proprietà nel solo mese di dicembre 2019 (-4,9% rispetto a dicembre 2018), 4.185.530 in tutto l’anno (-5,4% in confronto al 2018).